STAGIONE 2022-23
STAGIONI PASSATE:



ALTRI APPUNTAMENTI:
16 - 17 - 18 settembre
MOSTRA CREMASONORA
mostra fotografica delle performance e degli eventi targati #cremasonora...
24 e 25 settembre
MOSTRA MEMORABILIA BEATLES
mostra di memorabilia dei beatles in occasioen del festival beatles days
dall 1 al 11 ottobre
MOSTRA DI MODA _ IIS SRAFFA
mostra realizzata dagli studenti del corso moda dell'istituto sraffa di...
 
STAGIONE 2022-23
Arteatro
 
EVENTO
MOSTRA_GIARDINI SEGRETI
quando:  dal 18 giugno al 3 luglio
alle ore: ore 17.00
dove: Galleria Arteatro
APPUNTI

“Giardini segreti” dedicato a Laura Tonani

“Giardini Segreti” è la Mostra di Opere Condivise “dedicata a Laura Tonani “ che si terrà  dal 18 Giugno  al 3 Luglio 2022 nella Galleria Arteatro della Fondazione  Teatro San Domenico a Crema.

La Fondazione San Domenico ha ospitato lo Opere Condivise del Biennio Specialistico in Teoria e Pratica della Terapeutica Artistica già dal 2015 inaugurando quella ricerca dell’arte che ha visto le due artiste e docenti Tiziana Tacconi e Laura Tonani impegnate nel sociale in un progetto di Arte Terapeutica.

Il Biennio di secondo livello in Teoria e Pratica della Terapeutica Artistica nasce a Brera, nell’anno accademico 2004-05 fondato da Tiziana Tacconi e Laura Tonani e dalla comune volontà di costruire una nuova visione dell’arte .

La scommessa delle due pioniere dell’arte fu quella di contribuire alla costruzione di un progetto d’integrazione tra due sguardi, quello psichico e quello artistico, aventi come finalità la comprensione dell’individuo colto nella sua dimensione creativa esistenziale e di attivare atelier sperimentali in quei diversi luoghi di cura come psichiatria, pediatria, oncologia, geriatria, patologia della gravidanza, carceri, ecc.. dove l’arte trovò espressione terapeutica nella produzione artistica dell’OPERA CONDIVISA

 

Riferendosi al progetto dell’Opera Condivisa destinata al Reparto di Psichiatria a Pavia, Laura Tonani nell’ introduzione al libro “Giardini Segreti” scrive :

 

Alcune immagini sedimentate nella nostra memoria e apparentemente poco coerenti, affiorano in alcune occasioni tracciando connessioni inaspettate.

Esse sembrano animarsi di vita propria e riappaiono, davanti ai nostri occhi, cariche di emozioni originarie.

Questo è accaduto quando i miei pensieri hanno cominciato a convergere intorno al nuovo progetto destinato ai muri del Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura del Policlinico San Matteo a Pavia…..

Immaginavo una grande tessitura segnica e cromatica, un po’ come arazzi….

La metafora del giardino si è svelata in tutta la sua potenza ed è stata accolta dal gruppo”

 

Oggi, che Laura si è allontanata dal nostro sguardo e per comunicare ha assunto quella “ posizione privilegiata in quanto assiste al processo di materializzazione delle immagini, fa in modo che il soffio indistinto prenda corpo nella materia, imprimendosi, generando una forma ”; le sue parole risuonano come atto magico nel progetto della Mostra che Tiziana Tacconi e tutti i docenti del Biennio di Terapeutica Artistica le vogliono dedicare

 

Parole di  Con-creazione e Condivisione sedimentate non solo nella  memoria ma anche nel  cuore

Condivisione, co-creazione, sono parole poco frequenti nel mondo dell’arte.

Sono parole che hanno a che fare con pratiche antropologiche:  gruppi di persone, diverse per cultura, appartenenze sociali, geografiche,  anche sconosciute e spazialmente disperse, riescono a collaborare realizzando un progetto creativo comune grazie  alla forza della condivisione.

 

“L’opera  condivisa ”  o meglio le opere condivise che verranno esposte nella mostra “ Giardini segreti” dedicata a Laura saranno realizzate da Artisti Terapisti  immaginando quella grande tessitura, metafora di giardini segreti con l’intento di mantenere con Laura quel filo di memoria che intesse relazioni ed emozioni.

Un Filo semplice che è un legame, strumento di cambiamento e potenzialità di risorse individuali,  capace di creare un’opera condivisa, un mondo nuovo, una meravigliosa tessitura che fiorisce nel giardino della cura    

 Il filo sottile che tiene insieme due persone, le tiene legate, anche quando sono lontane ma si incontrano nei sogni.

                                    Tiziana Tacconi

ALTRE INFORMAZIONI

INGRESSO LIBERO

FOTOGALLERY
MOSTRA_GIARDINI SEGRETI