STAGIONE 2017-18
STAGIONI PASSATE:



ALTRI APPUNTAMENTI:
dal 26 maggio al 17 giugno
MOSTRA ACCADEMIA BRERA
  prendersi cura di se stessi è la...
dal 22 settembre al 14 ottobre
MOSTRA_Giorgio Melzi
quando i pittori dicono ³prima² intendono di solito l'aggettivo:...
dal 6 al 21 ottobre
MOSTRA_Espresssioni Film Festival
per il quarto anno consecutivo il teatro san domenico ospita il festival...
 
STAGIONE 2017-18
Arteatro
 
EVENTO
MOSTRA Lorenzo Bocca_ELABORARE GEOMETRIE
quando:  14 febbraio, ore 18.00
alle ore: ore 18.00
dove: galleria Arteatro
APPUNTI

Lorenzo Bocca, architetto, insegnante, pittore, nasce nel 1959 a Soresina (Cremona). Dal 1976 è allievo di Alberto Sartoris, Maestro dell’architettura razionalista del novecento; nel 1987 organizza una mostra a lui dedicata nella sala Pietro da Cemmo del complesso monumentale S.Agostino di Crema (Cremona). È autore del libro “Alberto Sartoris, opere 1920/1985”, Turris, Cremona. Nello stesso anno fonda con altri architetti e artisti il CASMIPAC (nella Cerchia di Alberto Sartoris Movimento Internazionale per una Presenza umanistica dell’Arte Costruita). Con l’artista MADI Angelo Giuseppe Bertolio realizza alcuni interventi architettonici frutto della collaborazione tra architetto e artista come l’edificio sportivo destinato al gioco delle bocce a Soresina e l’ampliamento del Cimitero di Genivolta (Cremona).
Conduce una approfondita ricerca sulla geometria delle opere di Francesco Borromini. Successivamente, partendo dalle ricerche condotte nel settecento dal religioso francese Padre Sebastien Truchet, indaga le infinite possibilità compositive date dalla divisione del quadrato secondo la diagonale. Si avvicina all’opera di Giorgio Scarpa, ai modelli di geometria rotatoria e alle osservazioni sulla bionica, in particolare sulla struttura della bocca del riccio di mare, collaborando con Giuseppe Trogu (docente di design presso la San Francisco State University) alla riproposizione del modello scarpiano della Lanterna di Aristotele in occasione del convegno internazionale “Living Machine” del 2014 a Milano. 
È relatore ai convegni nazionali “Gli oggetti trasformabili di Giorgio Scarpa: geometria come Arte, Scienza e Gioco” a Castel Bolognese (Ravenna, 2015), “L’eredità dei grandi Maestri” presso il Centro Alberto Manzi di Bologna (2016) e “Incontri con la Matematica” a Castel San Pietro Terme (Bologna, 2017). Partecipa a SMIT, Conference of the International Society for medical innovation and technology a Delf (2016). È autore del libro “Soresinateatro” frutto di studi di ricerca storica e di rilievo materico e del degrado relativi all’ottocentesco teatro Sociale di Soresina. Indaga le potenzialità espressive della carta realizzando sculture ottenute attraverso la piegatura secondo le diagonali del foglio. Aderisce al movimento artistico Astractura riconoscendosi nel progetto fondante che vede la linea come elemento minimo ed irriducibile per la costruzione dell’opera d’arte. Recentemente ha esposto i suoi lavori a Nocera Inferiore in occasione della collettiva “Astrattismo Ecumenico”, alla biennale d’arte contemporanea città di Latina, alla collettiva “Experimenta, dialoghi astrattisti” ad Orta di Atella (Caserta) e in mostre personali presso i chiostri del complesso monumentale di San Domenico a Crema, alla Galleria delle Arti e nel Palazzo Comunale di Cremona, alla fortezza Priamar a Savona. Collabora con lo scultore Paolo Mezzadri sperimentando le potenzialità espressive del ferro e della carta nella mostra “Dialoghi” (Cremona, 2016). Realizza trenta composizioni a matita e china per edizioni “Pulcinoelefante” illustrando la rima dodicesima del “Classico dei tre Caratteri”. Espone un opera presso il Joint Research Centre della Comunità Europea di Ispra (Varese) all’interno della mostra “Art Spaces, nuclear decommissioning, science at the service of future generation”. Espone permanentemente un trittico presso il Museum of Geometric and Madi Art a Dallas (Texas).
Pubblica con la Galleria milanese Scoglio di Quarto, il libro “Lorenzo Bocca, sperimentare geometrie” a cura Francesco Pagliari. Collabora con la ditta ICAS per il calendario 2018.

ALTRE INFORMAZIONI

INGRESSO LIBERO